Filetto di manzo

Difficoltà
Costo
Calorie a porzione
5 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni


Caratteristiche Il filetto è una parte della lombata di manzo che viene utilizzata molto poco nella vita dell’animale, per questo è molto tenero e poco fibroso: rappresenta il 2,5% di tutta la carne commestibile del manzo, ed è questo il motivo per cui è molto pregiato. Questo muscolo conico viene suddiviso in tre parti: testa, cuore e coda. La testa (Chateaubriand), è la parte più grande e spessa: si cucina alla griglia o la si taglia al coltello per tartare e carpacci; il cuore (Tournedos), dalla polpa compatta, è ideale per le bistecche; la coda, più fine, è perfetta per le tartare.

E’ un alimento ricco proteine ad alto valore biologico, di vitamine idrosolubili del gruppo B e di ferro. Sconsigliato (se in grosse quantità o assunto frequentemente) a persone in sovrappeso, affette da ipercolesterolemia, con problemi digestivi o patologie epatiche o renali.

• Usi in cucina Ottimo in cotture alla griglia, alla piastra e in padella, aromatizzato o insaporito con pepe (verde e rosa), aceto balsamico, rucola e parmigiano… Si presta a venire consumato “al sangue” e a dare vita a fresche tartare e gustosi carpacci. Noi lo consigliamo alla Weelington e “alla Rossini”: superbo!

Prima di cuocere il filetto è importante “pararlo” ovverlo mondarlo dalle parti grasse e dai legamenti: con un coltellino ben affilato eliminate il cordone che corre lungo il pezzo, incidete la pelle e rimuovetela tirandola verso di voi. A questo punto tagliatelo e sceglioete se ottenere degli Chateaubriand (spessore da 2 a 4 cm) da cuocere alla griglia o dei Tournedos (fette di carne di 2-3 cm). Un consiglio è quello di legare il vostro taglio con un filo di spago da cucina, avvolgendolo, se piace, con fette di pancetta.

Filetto al pepe verde

Filetto di manzo alla Rossini

Filetto alla Wellington

 

Il Filetto di manzo è un taglio tenerissimo di carne bovina, una delle carni più apprezzate e ricercate in cucina. Il Filetto di manzo è senza dubbio un alimento molto costoso perché, oltre che richiedere pochi minuti di cottura e pochissimi accorgimenti per dare vita a piatti davvero succulenti, il Filetto di manzo è un pezzo piuttosto piccolo in quanto costituisce solo il 2,5% di tutta la carne che si ottiene da un bovino di dimensioni medie. Fonte di proteine e altre sostanze benefiche per l’organismo, il Filetto di manzo è per eccellenza il taglio di carne che andrebbe cucinato al sangue, ovvero per pochissimi minuti. 

I consigli di Valentina

• E’ piuttosto costoso, ma si conserva benissimo nel freezer e, se volete risparmiare, potete comprarne una quantità maggiore, ancora non tagliato a fette. In questo caso tagliatelo prima di congelarlo, chiudete la quantità desiderata in sacchetti ben sigillati e mantenetelo nel freezer, fino a un anno. Quando ne avete bisogno, trasferitelo nel frigo per una notte e il giorno dopo sarà pronto per la cottura.

Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare