Pasta frolla salata Vegan

Pasta frolla salata Vegan
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempi aggiuntivi
30 minuti di riposo
Calorie a porzione
270 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 impasto da 6 porzioni





• Setacciate la farina e il lievito in una ciotola e mischiateli bene.

• A parte lavorate l’olio, l’acqua e un pizzico di sale con una forchetta, così da emulsionarli bene.

• Versare l’emulsione nella ciotola con la farina e iniziate a mescolare prima con la forchetta e poi con la punta delle dita, fino ad avere un impasto compatto. Se necessario regolate la densità con poca farina o acqua, tenete presente che dovrà risultare malleabile e non secco.

• Formate un panetto, schiacciatelo a pochi cm di spessore e mettetelo in frigo per circa 30 minuti.

La Pasta frolla salata è un impasto base molto versatile: vi servirà soprattutto per le torte salate o le crostate monoporzione, al posto della sfoglia.

I consigli di Carla

• L’olio extravergine di oliva rende molto saporita la pasta frolla salata vegan, che va bene con ripieni con sapori decisi e particolari. Se però il ripieno scelto ha un gusto delicato, sostituitelo con la stessa dose di olio di semi di girasole o di arachidi.

• Potete usare vari tipi di farina: dalla 0, che darà un risultato più delicato, alla farina integrale (che è preferibile mescolare con ¼ di farina 0) che renderà la torta più rustica. 

• La pasta frolla salata vegan si può congelare, si mantiene in freezer fino a 6 mesi: trasferitela in frigo la sera prima di utilizzarla.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare