Sformatini ai cavolini di Bruxelles

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
40 min
Calorie a porzione
455 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
40 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni











  1. Mondate i cavolini di Bruxelles eliminando le foglie esterne più dure, lavateli, asciugateli e incideteli a croce sulla base.
  2. Tuffate i cavolini in abbondante acqua bollente salata, aromatizzata con l’alloro, e cuoceteli per 15 minuti circa; quindi scolateli e tagliateli a pezzi, lasciandone da parte interi tanti, quanti sformatini volete ottenere.
  3. Trasferite i cavolini tagliati in una padella, unite l’aglio tritato, l’olio, un pizzico di sale e pepe e fateli insaporire per 4-5 minuti a fiamma moderata; quindi lasciateli intiepidire.
  4. In una ciotola versate la ricotta setacciata, unite le uova, il parmigiano e il pecorino e sbattete con la frusta a mano per amalgamare gli ingredienti. Unite i cavolini a pezzetti e alla fine aggiungete anche il prezzemolo e del basilico tritati finemente; poi regolate di sale.
  5. Imburrate e infarinate leggermente gli stampini occorrenti, appoggiate al centro di ognuno uno dei cavolini lasciati interi, quindi versate il composto di uova, in modo da ricoprirlo.
  6. Mettete gli sformatini in forno preriscaldato a 180°C (funzione statica) e cuoceteli per circa 20 minuti. Sfornateli e aspettate qualche secondo, quindi toglieteli dagli stampini e serviteli immediatamente.

Gli Sformatini ai cavolini di Bruxelles sono un piatto sfizioso e profumato, con i loro profumi che invitano alla prima forchettata, quando sono ancora caldissimi e cremosi! E’ una ricetta di grande effetto pur nella sua relativa semplicità e velocità di realizzazione (è pur sempre un risotto, quindi alcuni step nella preparazione sono d’obbligo!). Basteranno pochi accorgimenti per portare in tavola degli Sformatini ai cavolini di Bruxelles che faranno felici i vostri invitati. Gli Sformatini ai cavolini di Bruxelles sono apprezzatissimi anche dai bambini, ghiotti di un piatto così morbido e cremoso, dal gusto delicato e avvolgente, capace di far venire l’acquolina in bocca al solo profumo. Questi Sformatini ai cavolini di Bruxelles si prestano ottimamente a essere inseriti nel menu settimanale, soprattutto come idea per un pranzo o una cena di tutta la famiglia, anche se gli Sformatini ai cavolini di Bruxelles possono essere un jolly in qualunque occasione perché sono anche molto scenografici. Un’idea vincente, un vero tripudio di sapori che conquisterà forchettata dopo forchettata. Gli Sformatini ai cavolini di Bruxelles saranno ancora più buoni se utilizzerete ingredienti freschissimi. Buon viaggio, allora, con questa ricetta, nella semplice e buona tavola del Belpaese!

I consigli di Carla

• Se volete che i vostri sformatini abbiano un sapore più deciso, lessate a vapore i cavolini di Bruxelles, mettendoli quando l’acqua bolle: l’unica differenza sarà il tempo di cottura, circa 5 minuti in più.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 27 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare