Omelette di spinaci e formaggio

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
20 min
Calorie a porzione
450 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
20 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni










  1. Mondate gli spinaci, lavateli senza sgrondarli e metteteli in una pentola. Unite un pizzico di sale, mettete il coperchio e lessateli per circa 5 minuti; scolateli, fateli intiepidire, poi strizzateli e tagliateli in modo grossolano.
  2. In una padella fate soffriggere l’aglio ‘vestito’ (con la buccia) schiacciato, per 1-2 minuti a fiamma bassa. Aggiungete gli spinaci preparati, un pizzico di pepe, salate se necessario e fateli insaporire per 1-2 minuti; spegnete, eliminate l’aglio e metteteli da parte.
  3. Tagliate la scamorza a dadini. Sbattete le uova con un pizzico di sale e pepe, alla fine unite il latte e il parmigiano.
  4. Scaldate l’olio in una padella antiaderente (da circa 26 cm di diametro) e versatevi le uova sbattute, fate cuocere circa 6-7 minuti a fuoco medio e quindi cospargete la superficie con gli spinaci preparati e la scamorza.
  5. Ripiegate l’omelette in due, usando una spatola piatta, fatela cuocere ancora 1-2 minuti, quindi servitela immediatamente.

Come inventarsi un secondo in poco tempo se si ha il frigo vuoto e la voglia di cucinare scarseggia? Semplice: si prepara una frittata o una omelette, grande classico della cucina veloce “in corner”. Volete renderla originale e all’occorrenza addirittura sofisticata? L’Omelette di spinaci e formaggio è la ricetta che fa per voi! Si tratta di una preparazione a base di uova semplice, velocissima ed economica, ma al tempo stesso molto saporita. L’Omelette di spinaci e formaggio può risolvere velocemente una cena, potete servirla per un apericena, un buffet in piedi, una festa di compleanno. La vostra Omelette di spinaci e formaggio può trasformarsi in un piatto per i bambini che potranno prepararla loro stessi divertendosi a crearne varianti originali. Una curiosità: l’Artusi, maestro della cucina italiana, consigliava di versare le uova sbattute sugli altri ingredienti direttamente nella padella sul fuoco! Noi di Spadellandia vi invitiamo piuttosto a provare la ricetta dell’Omelette di spinaci e formaggio arricchendola con ingredienti di vostro gusto per dare un tocco personale a una preparazione che è sempre e comunque buona. In ultimo, in barba alle credenze delle mamme più apprensive, secondo studi recenti, le uova sono anche un toccasana (se freschissime, di buone qualità e assunte nelle giuste dosi): facilitano la funzionalità epatica, contribuiscono a regolare il metabolismo e garantiscono la tonicità dei tessuti.

I consigli di Carla

• Potete preparare un’unica omelette, come indicato nella ricetta, ma solo se le persone non sono più di 4, altrimenti verrebbe troppo alta e non sarebbe possibile piegarla bene. Oppure potete cucinare delle omelette monodose: utilizzate 2 uova a persona e cuocetele in una padella più piccola, sui 16-18 cm di diametro. Appoggiate via via le omelette così preparate in una pirofila grande, e alla fine scaldatele in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per pochissimi minuti.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 21 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare