Frittata di verza e porri

Frittata di verza e porri
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
30 min
Calorie a porzione
575 kcal
7
4.7/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni







● Mondate la verza e i porri, quindi lavateli. Tagliate la verza a striscioline e i porri a rondelle sottili.

● Stufate la verza in un tegame con un filo di olio e un po’ di sale per circa 15 minuti, con il coperchio. Unite poca acqua bollente quando è necessario; spegnete e fate intiepidire.

● Fate appassire i porri in una padella con un fondo di olio per circa 10 minuti, con un pizzico di sale e di pepe, quindi lasciate intiepidire. 

● In una ciotola sbattete i tuorli con il parmigiano, la ricotta setacciata, un pizzico di sale e una spolverata di pepe; lavorate il composto fino a che risulterà soffice, quindi aggiungetevi la verza e circa 2/3 dei porri.

● Montate a neve ferma gli albumi, salateli alla fine e poi uniteli al composto di verdure, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli.

● Versate il composto in una teglia del diametro di 22 cm, ricoperta di carta da forno, e distribuitelo uniformemente, senza schiacciarlo; alla fine distribuite sulla superficie i porri avanzati. 

● Cuocete la frittata in forno caldo a 180°C per circa 30 minuti. Sfornate e togliete la frittata dalla teglia insieme alla carta, che leverete sfilandola delicatamente con l’aiuto di una paletta piatta. Servite subito. 

Come inventarsi un secondo in poco tempo se si ha il frigo vuoto e la voglia di cucinare scarseggia? Semplice: si prepara una frittata, grande classico della cucina veloce “in corner”. Volete renderla originale e all’occorrenza addirittura sofisticata? La Frittata di verza e porri è la ricetta che fa per voi! Si tratta di una preparazione a base di uova semplice, velocissima ed economica, ma al tempo stesso molto saporita. La Frittata è di per sé il piatto, insieme alle zuppe, più povero e versatile della cucina contadina tradizionale: ancora oggi può essere consumata a tavola, accompagnata da un contorno sfizioso di verdure per il pranzo o la cena del menu settimanale, servita a tutta la famiglia, oppure come farcitura del panino “lunch box”, da portare in ufficio. La vostra Frittata di verza e porri può trasformarsi in un piatto divertente per i bambini che potranno prepararla loro stessi divertendosi a crearne varianti originali. Una curiosità: l’Artusi, maestro della cucina italiana, consigliava di versare le uova sbattute sugli altri ingredienti direttamente nella padella sul fuoco! Noi di Spadellandia vi invitiamo piuttosto a provare la ricetta della Frittata di verza e porri arricchendola con ingredienti di vostro gusto per dare un tocco personale a una preparazione che è sempre e comunque buona. In ultimo, in barba alle credenze delle mamme più apprensive, secondo studi recenti, le uova sono anche un toccasana (se freschissime, di buone qualità e assunte nelle giuste dosi): facilitano la funzionalità epatica, contribuiscono a regolare il metabolismo e garantiscono la tonicità dei tessuti.  

I consigli di Margherita

● Potete aggiungere alla vostra frittata della scamorza affumicata (20 g a persona) per darle un sapore più accentuato, ma senza appesantirla troppo. Tagliatela a dadini e unitela al composto prima di versarlo nella teglia.

Ricetta di Margherita Pini
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare