Cozze fritte

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
275 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
15 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni



Per la pastella






  1. Pulite le cozze raschiando i gusci con un coltellino o una spazzola molto dura, eliminate il filo che fuoriesce dalle valve (il ‘bisso’) e sciacquatele bene sotto l’acqua corrente. Eliminate tutte quelle con il guscio rotto.
  2. Preparate la pastella. Tritate finemente l’aglio e poi aggiungete un pizzico di scorza grattugiata di limone e mettete da parte.
  3. In una ciotola sgusciate l’uovo e unite l’acqua frizzante fredda, mescolandoli bene con una frusta a mano ma senza montarli.
  4. Setacciate la farina in una seconda ciotola capiente, quindi versate a filo il composto liquido e mschiate continuamente con una frusta, così da ottenere una pastella abbastanza liquida e senza grumi.
  5. Insaporite con il trito aromatico preparato e una grattugiata di pepe, ma non eccedete nel mescolare. Mettete la pastella in frigo almeno per un’ora.
  6. Ponete le cozze in una casseruola capiente e versate il vino, poi incoperchiate e fatele aprire a fuoco vivace, scuotendo di tanto in tanto la casseruola. Levatele via via che si aprono, poi spegnete ed eliminate le cozze rimaste chiuse e i gusci vuoti.
  7. In una padella piuttosto profonda scaldate abbondante olio di semi fino a circa 175°C. Se non avete il termometro apposito, versate una goccia di pastella nell’olio caldo, appena sale a galla formando delle bollicine, potete iniziare la frittura.
  8. Usando un cucchiaio togliete le cozze dal guscio, mettetele poche alla volta nella pastella e poi immergetele nell’olio caldo. Giratele ogni tanto, finché saranno croccanti e assumeranno un bel colore dorato, poi prelevatele con una schiumarola e appoggiatele su carta da cucina perché perdano l’olio in eccesso. Procedete in questo modo finché avrete fritto tutte le cozze.
  9. Servite immediatamente le vostre cozze fritte.

Noi di Spadellandia non vediamo l’ora di smentire il famoso detto che vede il pesce come alimento delicato da cuocere, difficile da comprare, facile da rovinare. E per convincere i più scettici e coloro che si spaventano facilmente di fronte a un menu “tuttopesce”, vi proponiamo questo sfizioso piatto di Cozze fritte. Golosissime e squisite, le Cozze fritte sono un piatto che sprigiona tutto il sapore dell’estate e della brezza marina, sicuramente apprezzato anche dai palati più raffinati. Potete servire le vostre Cozze fritte anche in pirofiline da porzione, per un’idea creativa “finger food”, il cibo da spilluzzicare in un buffet o apercicena; in questo caso accompagnate le Cozze fritte con polpettine di salmone fredde e calde, fagottini ripieni di orata, bicchierini con code di gambero e salsa cocktail! Correte a infilarvi il grembiule e cucinate le Cozze fritte, magari concedendovi un meritato bicchiere di vino bianco! Unica raccomandazione: utilizzate sempre prodotti freschissimi e di qualità.

I consigli di Carla

• Potete accompagnare le cozze fritte con una maionese, che potrete insaporire con un pizzico di paprika o del basilico finemente tritato.

• Non gettate via il liquido che prodotto dalle cozze, ma conservatelo in frigo per 1-2 giorni: potrete usarlo per tirare su un risotto di pesce, oppure per insaporire un sugo.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare