Costolette ai chicchi di melagrana

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
20 min
Calorie a porzione
615 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
20 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni











  1. Lavate le mele e affettatele molto sottilmente. Tagliate a metà la melagrana e spremetela con lo spremiagrumi.
  2. In una padella antiaderente fate sciogliere metà dose di burro e, a fuoco vivo, fatevi saltare velocemente le carote e le mele. Unite poca acqua, regolate di sale e cuocete per circa 5 minuti; spegnete e tenete in caldo.
  3. In un’altra padella lasciate fondere il burro rimasto, aggiungete le costolette e fatele dorare a fuoco abbastanza vivace per 7-8 minuti, girandole a metà cottura. Regolate di sale e di pepe, quindi bagnate con il succo di melagrana e il vino e proseguite la cottura per altri 2-3 minuti, rigirando via via la carne. Sfumate con il brandy, aggiungete i chicchi di melagrana e fate insaporire ancora per qualche minuto, in modo che il maiale risulti cotto all’interno ma non stopposo.
  4. Servite subito la carne disponendo ogni costoletta su un letto di mele e carote; bagnate la carne con il sughetto, distribuite i chicchi di melagrana e spolverate con erba cipollina tritata.

Un tempo i secondi di carne erano considerati una rarità sulla tavola di tutti i giorni, dove prevalevano piatti unici poveri come le zuppe di legumi, ma oggi che la carne viene gustata più spesso, si ha bisogno di idee creative per variare il repertorio a base di questo ingrediente. Facili, veloci e salvatempo, le Costolette ai chicchi di melagrana, sono un vero e proprio jolly della cucina speedy. In pochi minuti realizzerete un secondo piatto di carne da veri intenditori, senza un eccessivo investimento di energie, inoltre con pochi e semplici ingredienti otterrete un piatto delizioso. Ideale quando gli amici si presentano senza preavviso e si ha bisogno di una ricetta per reinventare il solito taglio di carne, che si cucini in un battibaleno, sia nutriente ma al contempo stuzzichi il palato. Semplici ma delicate, adatte a tutta la famiglia ma anche raffinate all’occorrenza, le Costolette ai chicchi di melagrana sono adattissime per tutti gli amanti della tradizione rustica italiana, rivisitata con un piglio di originalità. Ultima dritta di Spadellandia: se vi è possibile, acquistate carne che provenga da animali alimentati con mangimi biologici.

I consigli di Margherita

● Prima di dorare le fette di maiale, fate scaldare nella padella 20 g di pancetta dolce (o affumicata) a persona. Insieme al sapore della melagrana il sugo acquisterà un gusto molto accattivante.

● Se non trovate i chicchi già sgranati della melagrana, potete sgranarla voi in anticipo e mantenere i chicchi in frigorifero, chiusi in una ciotola coperta. Incidete in orizzontale la calotta del frutto, quella dove è presente una specie di coroncina, e toglietela. Vedrete che sotto il frutto è come diviso in 6 parti da pellicine bianche. Incidete la buccia in verticale, seguendo le pellicine, e potrete dividere la melagrana in 6 spicchi, che sarà abbastanza facile sgranare, sia direttamente che battendo con un cucchiaio o con la lama di un coltello sulla buccia. Mentre effettuate questa operazione tenete sotto gli spicchi un contenitore, perché alcuni dei chicchi si romperanno e rilasceranno il loro succo, che potrete così recuperare.

Ricetta di Margherita Pini
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 28 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare