Risotto nero al polpo

Risotto nero al polpo
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min
Tempo di cottura
1 h
Calorie a porzione
605 kcal
4
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni
















• In una pentola con l’acqua versate metà dose di vino, poi unite pochi grani di pepe, l’alloro e l’aglio. Pulite il polpo, poi cuocete il polpo: non appena inizia a bollire calatelo, fate riprendere il bollore e fatelo cuocere lentamente per circa 1 ora, con il coperchio. A cottura terminata, lasciatelo immerso nell’acqua di cottura.

• Mondate e lavate tutte le verdure, poi tritate finemente cipolla, carota, sedano, prezzemolo e peperoncino; fate appassire il trito con l’olio, a fuoco basso per 4-5 minuti. Alzate la fiamma, aggiungete il resto del vino e fatelo sfumare. 

• Unite il riso, tostatelo per 2-3 minuti e poi abbassate il fuoco. Aggiungete subito il nero di seppia e fate insaporire il riso per qualche secondo; iniziate a versare il brodo bollente un mestolo alla volta, mescolate bene specialmente verso la fine della cottura e cuocetelo per circa 15 minuti.

• Togliete il polpo dall’acqua di cottura qualche minuto prima che il riso sia pronto e passatelo in una ciotola. Conditelo con olio, pepe e sale, coprite la ciotola e lasciatelo insaporire, tenendolo al caldo.

• Spegnete il risotto, che dovrà risultare piuttosto morbido e cremoso, regolate di sale e fatelo riposare un minuto con il coperchio.

• Servite il risotto su un piatto da portata decorando a piacere con il polpo ancora caldo.

Il Risotto nero al polpo è un primo piatto sfizioso e raffinato, con i suoi profumi che invitano alla prima forchettata, quando è ancora caldissimo, ben mantecato e cremoso! Basteranno pochi accorgimenti (come un buon soffritto e una buona mantecatura) per portare in tavola un primo piatto che farà felici i vostri invitati e tutti gli amanti di una pietanza elegante e gustosa che non passa mai di moda, fiore all’occhiello della cucina italiana. Il Risotto nero al polpo è apprezzatissimo da tutti, un piatto morbido, dal gusto delicato e avvolgente, capace di far venire l’acquolina in bocca al solo profumo. Questo primo di riso si presta ottimamente a essere inserito nel menu settimanale, soprattutto come idea per un pranzo o una cena di tutta la famiglia o in compagnia di amici. Un’idea vincente, un vero tripudio di sapori che conquisterà forchettata dopo forchettata. Il Risotto nero al polpo sarà ancora piu’ buono se utilizzerete ingredienti freschissimi: il connubio fra questi renderà il vostro piatto una portata di grande effetto. Inoltre, la mantecatura serve a legare meglio insieme tutti gli ingredienti, regalando alla vostra creazione una cremosità davvero invitante. Buon viaggio, allora, con questa ricetta, nella semplice e buona tavola del Belpaese!

I consigli di Carla

• Potete anche utilizzare il polpo surgelato ma ricordatevi di passarlo in frigorifero la sera prima di cucinarlo: la sera successiva sarà già pronto per la ricetta.

• Quando comprate il polpo fate attenzione: grande o piccolo che sia, i suoi tentacoli devono avere sempre due file di ventose, altrimenti non è un polpo ma è un mollusco di qualità inferiore.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare