Torta al formaggio fresco e mandorle

Torta al formaggio fresco e mandorle
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
1 h
Calorie a porzione
660 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 dolce da 8 porzioni
Per la base


Per il ripieno









Per la decorazione


• Preparate la base. Fate sciogliere il burro a bagnomaria; con un mixer sbriciolate i biscotti, versateli in una ciotola e unitevi il burro sciolto, mescolando bene fino a ottenere un composto omogeneo.

• Rivestite il fondo di una tortiera a cerniera del diametro di 24 cm con carta da forno e imburrate i bordi. Distribuite il composto di biscotti e burro sulla base e sulla parete della tortiera, premendo bene in modo da formare uno strato compatto, quindi riponete in frigo per circa 30 minuti.

• Dedicatevi ora al ripieno. Tagliate per lungo il baccello di vaniglia, grattate via con il dorso del coltello la polpa nera che contiene i semini e mescolatela allo zucchero, in una ciotola capiente. Aggiungete i tuorli e montateli con le fruste elettriche, fino a ottenere un composto omogeneo.

• Unitevi la farina di mandorle, la ricotta setacciata, il philadelphia, la panna e la scorza del limone grattugiata, quindi mescolate con la frusta a mano. 

• Lavate le fruste perfettamente, asciugatele e montate a neve gli albumi con un pizzico di sale. Usando una spatola aggiungeteli al composto preparato, con movimenti lenti dal basso verso l’alto per non smontarli.

• Versate il composto nella tortiera con i biscotti e livellatelo; cuocete per circa un’ora in forno già caldo a 160°C (funzione statica). Spegnete, aprite lo sportello del forno e lasciate il dolce all’interno per circa 20 minuti, poi sfornatelo e fatelo intiepidire.

• Riportate il forno a 160°C (sempre funzione statica), quindi tostate per pochissimi minuti le lamelle di mandorle, sulla placca del forno ricoperta con la carta apposita: giratele con un mestolo e fate attenzione che non si scuriscano troppo, quindi toglietele e fatele raffreddare. 

• Distribuite sulla superficie del dolce le lamelle tostate, la granella di mandorle e fate intiepidire a temperatura ambiente, poi mettete il dolce in frigo e tenetelo per 3-4 ore. Staccate il bordo del dolce dalla parete, togliete quest’ultima e fate scivolare il dolce sul vassoio; con un mestolo piatto staccate dal fondo la carta da forno e sfilatela delicatamente, quindi servite il vostro dolce. 

Quante torte squisite e sfiziose, semplici, economiche e veloci, si possono preparare con il forno? La Torta al formaggio fresco e mandorle è uno di questi! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), ed erano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto delle torte classiche della tradizione, di quei dolci genuini e ricchi come questo Torta al formaggio fresco e mandorle che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! La Torta al formaggio fresco e mandorle è un dessert preparato al forno che non vi stancherà mai: soffice e golosissimo, è ottimo per il risveglio della colazione, o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. Se siete in cerca di un’idea golosa per la festa di compleanno dei vostri bambini, la Torta al formaggio fresco e mandorle fa sicuramente per voi: decoratela sbizzarrendovi con la fantasia, e coinvolgendo i più piccoli che si divertiranno a personalizzare il loro dolce preferito. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• Per sbriciolare i biscotti potete usare il mixer, ma solitamente vengono polverizzati. Se volete ottenere delle briciole un po’ più grosse e quindi una maggiore consistenza della base del dolce, trasferite i biscotti appena spezzettati in un sacchetto, anche di carta per alimenti (oppure tra 2 fogli di carta da forno), e passateci un matterello, oppure pestateli con un batticarne dalla parte piatta. Potete così regolare la grandezza delle briciole.  

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 28 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare