Cicerchiata

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
30 minuti di riposo
Calorie a porzione
350 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
15 min

Ingredienti

Dosi per

1 porzione








Per guarnire


  1. In una ciotola capiente mescolate le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, usando una frusta a mano, senza montare nulla.
  2. Aggiungete l’olio di semi, la scorza grattugiata dell’arancia e il rum sempre mescolando.
  3. Setacciate la farina e unitela poco alla volta, impastando con le mani fino a ottenere un panetto morbido e liscio: nel caso mettete meno farina o aggiungetene un po’, la quantità sarà determinata dalla grandezza delle uova.
  4. Coprite la ciotola con la pellicola alimentare e fate riposare fuori dal frigo per circa mezzora.
  5. Trascorso il tempo indicato, formate con la pasta dei bastoncini dello spessore di circa 1 cm e tagliateli a piccoli pezzetti con un coltello a lama liscia; se necessario arrotondateli delicatamente tra i palmi delle mani.
  6. In una padella con i bordi alti scaldate l’olio di semi: provate a inserire un stecchino lungo, se si formano subito delle bollicine sarà alla temperatura giusta. Friggete le palline di pasta, poche alla volta, finché diventano dorate; scolatele via via con la schiumarola e adagiatele sulla carta assorbente, così che perdano l’olio in eccesso.
  7. In una casseruola capiente, a fiamma bassa, sciogliete il miele. Versate le palline fritte e lasciatele sul fuoco per qualche secondo, muovendo la casseruola perché si ricoprano del tutto con il miele.
  8. Trasferitele sul vassoio da portata e modellatele a ciambella o nella forma desiderata (allungata, a cono…). Decorate la superficie con delle codette colorate e, quando la cicerchiata si sarà raffreddata, servitela.

I sapori più genuini e tradizionali sono sempre quelli più amati: niente crea un’atmosfera festosa e calda come il profumo inebriante della Cicerchiata che dalla cucina invade tutta la casa richiamando grandi e piccini. La Cicerchiata è ottima per presentare sulla tavola qualcosa di goloso e allegro, e da servire agli ospiti con il caffè o con il tè. Ideale per festeggiare il Carnevale, la Cicerchiata è anche molto scenografica. Inno al gusto e alla bontà, la Cicerchiata potrà essere preparata insieme ai bambini che saranno felicissimi di improvvisarsi piccoli cuochi accanto a voi. Quindi, cosa aspettate? Correte a preparare la Cicerchiata e vi leccherete i baffi a ogni morso: impossibile resistere alla tentazione di un dolce sfizioso con il quale farete colpo sicuro sui vostri invitati, grandi e piccini che siano!

I consigli di Carla

• Il rum dell’impasto può essere sostituito con limoncello, anice, liquore al mandarino o all’arancia, come preferite.

• Per aggiungere una nota croccante al dolce, quando passate le palline fritte nel miele caldo potete unite delle mandorle e/o della frutta candita.

• Per modellare la ciambella senza scottarsi, basterà versare le palline fritte già passate nel miele caldo su un vassoio, sul quale avrete messo al centro un bicchiere capovolto appena oliato, e dare la forma tonda usando un mestolo in legno. In questo modo si raffredderà intorno al bicchiere, che poi toglierete quando la cicerchiata sarà fredda.

• Potete conservare la cicerchiata a temperatura ambiente per un paio di giorni.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 18 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare