Amaretti morbidi

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
25 min
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
12 ore di riposo
Calorie a porzione
450 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
25 min
Tempo di cottura
15 min

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 6 porzioni






• Macinate abbastanza finemente le mandorle, un po’ alla volta, azionando il mixer a scatti in modo da non scaldarle e poi trasferitele in una ciotola capiente.

• Unite 2/3 dello zucchero e poi aggiungete la scorza grattugiata del limone, mescolando bene con le mani per far uscire il più possibile l’aroma dell’agrume, poi mettete da parte il composto.

Montate gli albumi a neve molto ferma e verso la fine unite un pizzico di sale.

• Versate un po’ di albumi montati nella ciotola con le mandorle e amalgamate velocemente con un mestolo. Aggiungetene ancora, unendoli poco alla volta e mescolando finché otterrete un composto morbido (conservate in frigo gli albumi avanzati perché potrebbero servirvi successivamente). Fate riposare il composto in frigo per almeno 12 ore.

• Riprendete l’impasto e controllatelo; se vi sembra troppo duro, potete ammorbidirlo unendo il resto degli albumi anche se smontato.

• Con l’impasto formate delle palline della grandezza di una noce e rotolatele nello zucchero avanzato, delicatamente; via via che le fate, appoggiatele sulla placca rivestita con carta da forno, ben distanziate.

• Mettete gli amaretti in forno caldo a 160°C e cuoceteli per 10-15 minuti, o finché vedrete che iniziano a dorarsi appena. Sfornateli e lasciateli intiepidire, poi toglieteli con una spatola piatta e appoggiateli su un piano per farli raffreddare.

I sapori più genuini e tradizionali sono sempre quelli più amati: niente crea un’atmosfera festosa e calda come il profumo inebriante degli Amaretti morbidi appena sfornati che dalla cucina invade tutta la casa richiamando grandi e piccini. Gli Amaretti morbidi sono molto facili da preparare, ottimi per la prima colazione (che non si può chiamare tale senza un dolcetto sulla tavola) e perfetti per accompagnare il tè del pomeriggio, per dare al buffet un tocco vivace e… profumato! Li potrete preparare insieme ai bambini che saranno felici di improvvisarsi piccoli chef impastando gli ingredienti insieme a voi, ritrovando i sapori di una volta con una ricetta moderna ma infallibile. Qualche consiglio per la riuscita di questi dessert: nella preparazione dei vostri Amaretti morbidi le mandorle dovranno essere di ottima qualità; se le sceglierete fresche, e vi accerterete che l’impasto dei vostri dolcetti sia ben omogeneo prima di infornare, queste piccole delizie, belle da vedere e buone da mangiare, vi conquisteranno al primo morso!  

I consigli di Carla

• Se non vi sono avanzati albumi montati per ammorbidire eventualmente l’impasto, potete usare un albume in più, anche se non è montato.

• Appena avete impastato gli albumi montati con le mandorle macinate e lo zucchero, fate una prova: per vedere se va bene, formate una pallina con il composto e appoggiatela su un piano: se si appiattisce leggermente è pronto, se rimane perfettamente a forma di sfera, unite all’impasto ancora un po’ dell’albume montato. Infatti la quantità degli albumi da aggiungere non è precisa al grammo: se le mandorle sono abbastanza fresche e morbide occorreranno meno albumi, se sono asciutte la quantità di questi ultimi dovrà essere leggermente aumentata.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare