Lievito madre

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min
Calorie a porzione
115 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min

Ingredienti

Dosi per

1 porzione



  1. Versate la farina in una ciotola e unite l’acqua tiepida e il malto, lavorate con le mani fino a quando l’impasto risulterà liscio e non più appiccicoso.
  2. Riponete l’impasto in un contenitore di vetro capiente e copritelo con un canovaccio umido piegato in due (questo impedirà la formazione della crosta). Lasciate fermentare per 48 ore a temperatura ambiente (ottimale 20-25°C).
  3. Trascorso il tempo indicato, procedete al primo rinfresco: togliete la crosta di superficie, qualora si fosse formata, e prelevate 200 g di composto, eliminando il resto.
  4. Aggiungete a questa dose 200 g di farina e 100 ml di acqua tiepida (la proporzione è sempre 1:1:0,5), impastate nuovamente e riponete nel contenitore di vetro, precedentemente lavato e asciugato. Lasciate lievitare per 48 ore a temperatura ambiente.
  5. Passato il tempo della seconda lievitazione, ripetete la stessa operazione per il secondo rinfresco e lasciate lievitare per altre 48 ore.
  6. Trascorsa la terza lievitazione, ripetete nuovamente ed eseguite il terzo rinfresco, poi fate lievitare per 24 ore. Continuate così fino ad arrivare all’ottavo rinfresco.
  7. Ci vorranno in tutto 15 giorni, tra lavorazione e riposo, dopodiché il vostro lievito madre è pronto per essere utilizzato.

Il Lievito madre, chiamato anche pasta acida o pasta madre, è un composto realizzato con farina e acqua e è alla base di moltissime ricette dolci e salate. La sua realizzazione richiede tempo e dedizione ma il Lievito madre garantisce una migliore lievitazione rispetto ad altri lieviti e si conserva più a lungo. Il Lievito madre attivo si conserva in un contenitore di vetro chiuso con un coperchio o una pellicola e va rinfrescato regolarmente.

I consigli di Romina

Il lievito madre se conservato a temperatura ambiente coperto con un canovaccio umido dovrà essere rinfrescato tutti i giorni. Se lo conservate in un barattolo chiuso con un coperchio e in frigo basterà rinfrescarlo 1 o 2 volte la settimana.

• Ricordate che prima di ogni utilizzo il lievito madre deve sempre essere rinfrescato e lasciato riposare 24 ore.

Ricetta di Romina Bartolozzi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 16 giugno 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare