Come riutilizzare l’acqua di cottura di riso e pasta

  1. un primo lavaggio dei piatti o per lasciarli in ammollo prima della lavastoviglie. Ottima, anche, per sgrassare teglie e padelle che hanno servito manicaretti particolarmente unti di condimento;
  2. preparare la pasta di sale per i bambini;
  3. pulire gli scarichi, aggiungendo aceto e bicarbonato;
  4. cuocere alimenti al vapore evitando di perdere ulteriore tempo in cucina;
  5. fare da base al brodo o rendere liquidi condimenti densi (come il pesto, ad esempio);
  6. come ingrediente per gli impasti (pane, pizza, focaccia, torta salata);
  7. preparare un salutare pediluvio, che liscerà la vostra pelle e la ammorbiderà;
  8. aggiunta all’acqua in un bel bagno caldo, come emolliente e nutriente, o per lavarvi il viso, chiusa in una bottiglietta ben sterilizzata (consumandola in breve tempo).

Come riutilizzare l’acqua di cottura di riso e pasta: l’acqua di cottura, ricca di sali minerali e amido, è un composto ricco e nutriente, utilissimo!

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 14 giugno 2024