Carciofi saltati

Carciofi saltati
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
25 min
Tempo di cottura
15 min
Calorie a porzione
230 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni









• Pulite i carciofi scartando le foglie esterne più dure, tagliateli a metà e, usando un coltellino, eliminate la barbetta centrale. Tagliate via le punte, e immergeteli via via in acqua acidulata con succo di limone, per evitare che anneriscano.

• Tritate finemente l’aglio e il prezzemolo.

• In una padella capiente, tipo saltapasta, fate dorare nell’olio l’aglio tritato, per 1-2 minuti a fuoco basso; quindi unite i carciofi, un po’ di prezzemolo e lasciate rosolare a fuoco medio per un paio di minuti.

• Alzate la fiamma, sfumate con il vino, salate e pepate. Portate a cottura per altri 8-10 minuti circa a fiamma moderata e con il coperchio, aggiungendo quando necessario poca acqua calda.

• Verso fine cottura regolate di sale e togliete il coperchio, alzate la fiamma e fateli dorare in modo uniforme.

• Serviteli immediatamente, dopo averli spolverizzati con abbondante prezzemolo tritato e con il parmigiano.

I Carciofi saltati sono un piatto davvero leggero e sfizioso, ricco di sapori e aromi. Ideale per mangiare in modo salutare senza rinunciare al gusto! Si tratta di un piatto molto facile, veloce ed economico, che per la sua semplicità di preparazione è ottimo per i pasti consumati in famiglia, quando si torna stanchi dal lavoro e il tempo per cucinare è poco. I Carciofi saltati sono un secondo molto versatile, perfetto anche come piatto jolly in caso arrivino ospiti inattesi o per un apericena, o un buffet in piedi. Questo piatto sfizioso, abbastanza leggero ma nutriente, risulta apprezzato anche dai bambini ma saranno soprattutto i grandi ad amare i Carciofi saltati perché sono un mix vincente di delicatezza e sapore, salubrità e leggerezza, stagionalità e proprietà nutritive.

I consigli di Carla

• Il grado di morbidezza sceglietelo secondo i vostri gusti, ma ricordate che le verdure offrono il meglio di sé quando sono ancora piuttosto al dente.

• Potete utilizzare anche i primi 8-10 centimetri del gambo dei carciofi: togliete la parte esterna filosa con un pelapatate, la parte interna dopo la cottura sarà morbida e saporita.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 28 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare