Crème brulée

Crème brulée
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
1 h e 10 min
Tempi aggiuntivi
2 ore di raffreddamento
Calorie a porzione
740 kcal
4
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni







● Versate in un pentolino la panna, il latte, un pizzico di sale, il baccello di vaniglia (tagliato in due per orizzontale) e mettetelo su fiamma bassa.

● Sbattete appena i tuorli in una ciotola capiente, aggiungete lo zucchero semolato e mescolate utilizzando un cucchiaio di legno.

● Quando il latte raggiunge il bollore, eliminate la vaniglia e versatelo a filo nella ciotola, rimestando sempre con una frusta a mano, fino a ottenere una crema omogenea ma senza montare nulla.

● Versate il composto negli stampini occorrenti (riempiteli per 3/4), filtrandolo con un colino.

● Disponete gli stampini in una teglia con acqua bollente, in modo che siano immersi per circa metà, e trasferitela in forno già caldo a 160°C (funzione statica) per circa un’ora. Sfornate e fate intiepidire, poi mettete in frigo per un paio d’ore.

● Quando è il momento di servire, tirate fuori dal frigo gli stampini e spolverizzate la superficie con lo zucchero di canna; fate caramellare in forno a 220°C con funzione grill per qualche minuto, finché si sarà formata la tipica crosticina bruna. Sfornate e servite subito la vostra crème brulée.

La Crème brulée è un dolce al cucchiaio buonissimo e molto conosciuto (è un classico della pasticceria francese), abbastanza semplice da preparare ed economico perché a base di pochi ingredienti. Seguendo i suggerimenti di Spadellandia otterrete delle preparazioni golose, ideali per un dopocena in famiglia o con gli amici ma perfette anche per essere servite a merenda quando si ha voglia di qualcosa di dolce e irresistibile. Morbida e delicata, la Crème brulée può essere servita per tutte le occasioni speciali ed è perfetta anche per concludere una cena raffinata. Inno al gusto e all’originalità, la Crème brulée potrà essere servita in bicchierini monoporzione impreziositi con fiorellini o foglioline di menta. Solitamente la Crème brulée è percepita come abbastanza leggera anche se, a dire il vero, non è proprio light. Ma qualche strappo alla regola è pur sempre concesso, no? Quindi, cosa aspettate? Correte a preparare la vostra Crème brulée e vi leccherete i baffi a ogni cucchiaiata: impossibile resistere alla tentazione di un dolce così appetitoso con il quale farete colpo sicuro sui vostri invitati, grandi e piccini che siano!

I consigli di Rossana

• Per caramellare la superficie della Crème brulée potete anche utilizzare l’apposito attrezzo (cannello o caramellatore). Il caramellatore è adatto per fiammeggiare la superficie di dolci al cucchiaio che prevedono una crosticina di zucchero croccante sulla superficie come questa ricetta o, per fare un altro esempio classico, la crema catalana.

Ricetta di Rossana Secchi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare