Frittata con cipollotti e prosciutto

Frittata con cipollotti e prosciutto
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min
Tempo di cottura
30 min
Calorie a porzione
430 kcal
4
4.8/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni









● Mondate i cipollotti e affettateli finemente, quindi metteteli a rosolare in una padella con un filo d’olio per 3 minuti. Regolate di sale e di pepe, incoperchiate e fate stufare per 8 minuti unendo poca acqua bollente quando è necessario; a cottura ultimata lasciate intiepidire.

● Intanto in una terrina sbattete le uova assieme al latte e al parmigiano; regolate di sale e pepe, quindi aggiungete il prosciutto cotto grossolanamente tritato.

● Unite anche i cipollotti e mescolate bene, quindi trasferite il composto in una pirofila da forno antiaderente unta d’olio.

● Mettete in forno già caldo a 180°C e lasciate cuocere per circa 20 minuti, o fino a che la frittata risulterà ben cotta; nel caso in cui la superficie tendesse a dorarsi troppo, coprite la pirofila con un foglio di alluminio. 

Come inventarsi un antipasto o un secondo in poco tempo se si ha il frigo vuoto e la voglia di cucinare scarseggia? Semplice: si prepara una frittata, grande classico della cucina veloce “in corner”. Volete renderla originale e all’occorrenza addirittura sofisticata? La Frittata rustica porri e prosciutto è la ricetta che fa per voi! Si tratta di una preparazione a base di uova semplice, velocissima ed economica, ma al tempo stesso molto saporita. La Frittata è di per sé il piatto, insieme alle zuppe, più povero e versatile della cucina contadina tradizionale: ancora oggi può essere consumata a tavola, accompagnata da un contorno sfizioso di verdure per il pranzo o la cena del menu settimanale, servita a tutta la famiglia, oppure come farcitura del panino “lunch box”, da portare in ufficio. Può entrare come ingrediente base in preparazioni più elaborate o in piatti unici tagliata a cubetti (insalate di riso, ecc.) ed è perfetta per un apericena, un buffet in piedi, una festa di compleanno, servita a dadini sfiziosi.Che dire poi del picnic estivi? La vostra Frittata rustica porri e prosciutto può trasformarsi in un piatto divertente per i bambini che saranno protagonisti dei vostri pranzi all’aria aperta: potranno prepararla loro stessi divertendosi a crearne varianti originali: ad esempio, potranno arrotolarla ricavandone delle girelle che diventeranno il corpo di animalini simpaticissimi (una lumachina, ad esempio), oppure ricavarne tante forme con stampini via via diversi! Una curiosità: l’Artusi, maestro della cucina italiana, consigliava di versare le uova sbattute sugli altri ingredienti direttamente nella padella sul fuoco! Noi di Spadellandia vi invitiamo piuttosto a provare la ricetta della Frittata rustica porri e prosciutto arricchendola con ingredienti di vostro gusto e avanzi del frigorifero (dadini o listarelle di formaggio, salumi, verdure, ecc.), per dare un tocco tutto vostro a una preparazione che è sempre e comunque buona. In ultimo, in barba alle credenze delle mamme più apprensive, secondo studi recenti, le uova sono anche un toccasana (se freschissime, di buone qualità e assunte nelle giuste dosi): facilitano la funzionalità epatica, contribuiscono a regolare il metabolismo e garantiscono la tonicità dei tessuti.

I consigli di Margherita

● Per questa ricetta invece del prosciutto cotto potete usare della pancetta dolce oppure affumicata, se vi piace il suo gusto abbastanza accentuato.

● Per completare il piatto, potete anche aggiungere delle erbe aromatiche fresche a piacere, tritate con un po’ d’aglio e da aggiungere al composto prima di versarlo nella pirofila.

Ricetta di Margherita Pini
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare