Casatiello

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
35 min
Tempo di cottura
1 h
Tempi aggiuntivi
4 ore di lievitazione
Calorie a porzione
790 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
35 min
Tempo di cottura
1 h

Ingredienti

Dosi per

1 casatiello da 6 porzioni












  1. Disponete la farina a fontana su una spianatoia, versate al centro il lievito sciolto nell’acqua tiepida e iniziate a impastare. A mano a mano aggiungete lo strutto (tenendone da parte un poco per ungere la teglia e spennellare il casatiello), metà dose di pecorino, abbondante pepe nero in polvere e un bel pizzico di sale. Lavorate molto ed energicamente con le mani, poi formate una palla, copritela con un canovaccio e fatela riposare per circa un’ora.
  2. Nel frattempo tagliate gli affettati e i formaggi a dadini e ungete lo stampo (possibilmente di quelli da ciambella col buco, da 26 o 28 cm di diametro) con lo strutto rimasto.
  3. Stendete l’impasto sulla spianatoia infarinata fino a ottenere un rettangolo spesso circa 1 cm (lasciatene da parte un poco per le striscioline che serviranno per fermare le uova).
  4. Distribuitevi sopra i formaggi e gli affettati, il pecorino rimasto (lasciate il bordo libero) e iniziate ad arrotolare la sfoglia dal lato più lungo fino a formare un rotolo ben stretto. Dategli una forma circolare a ciambella, trasferitelo nello stampo preparato e sigillate fra loro le estremità. Copritelo con un canovaccio e fatelo lievitare circa 3 ore in un posto caldo e lontano dagli spifferi d’aria.
  5. Trascorso il tempo di lievitazione, lavate molto bene le uova e asciugatele, con una leggera pressione delle dita create delle fossette sulla superficie del casatiello e disponetevi le uova ‘fissandole’ con striscioline di pasta disposte a croce realizzate con l’impasto tenuto da parte.
  6. Ungete con lo strutto rimasto la superficie del casatiello e infornate a forno preriscaldato a 160°C per un’ora circa. Lasciate intiepidire, tagliate il casatiello a fette e servite.

Il Casatiello è una torta rustica di Pasqua (la forma simboleggia la corona di spine del Crocifisso) di tradizione napoletana. La preparazione di questa sostanziosa preparazione salata è un po’ lunga e laboriosa ma abbastanza facile. Si tratta di una torta salata fragrante e molto nutriente che allieterà il palato degli amanti di questa preparazioni ripiene di ingredienti saporiti e gustosi. Le torte salate sono preparazioni molto apprezzate per la loro versatilità: il limite nelle ricette di queste sfiziose portate, che volendo possono trasformarsi in sfiziosi piatti unici, sta solo nella vostra fantasia visto che potrete sperimentare un ventaglio infinito di sapori più originali. Il Casatiello è una ricetta antichissima che risale addirittura al Seicento; dal momento che la sua preparazione è piuttosto semplice, il Casatiello è veramente alla portata di tutti! Non vi resta che infilare il grembiule per dare vita a un piatto dal successo assicurato che piace a tutta la famiglia, bambini compresi (potete servirla anche a merenda, in versione mini spuntino). Il Casatiello è davvero un must per veri “ghiottoni” intenditori: ricco e nutriente, conquisterà i vostri ospiti fin dal primo morso!

I consigli di Emilia

• La tradizione vorrebbe che il casatiello, prima di essere infornato, lievitasse un’intera notte. 3 ore possono essere sufficienti, a patto che lieviti al caldo e non subisca sbalzi di temperatura.

• Il casatiello è buonissimo anche freddo: è tipico portarlo alle scampagnate di Pasquetta.

Ricetta di Emilia Daniele
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 22 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare