Angel Cake

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
40 min
Calorie a porzione
360 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
40 min

Ingredienti

Dosi per

1 torta da 8 porzioni







Per la decorazione



• Per questa torta si devono scaldare leggermente gli albumi prima di montarli, in modo che incorporino più aria possibile. Versate gli albumi in un pentolino che li contenga agevolmente, poi poneteli a bagnomaria in un’altra pentola appena più grande con un po’ di acqua, che non arrivi a toccare il fondo del pentolino stesso. Mescolate con una frusta a mano e fateli scaldare finché arriveranno a 45°C: in questa fase sarebbe necessario usare un termometro da cucina. Se non l’avete, scaldateli finché saranno appena tiepidi.

• Adesso potete versate gli albumi nella ciotola di una planetaria. Iniziate a frullare a velocità media e, appena gli albumi cominceranno a essere bianchi, unite un paio di gocce di limone e versate circa 2/3 dello zucchero a velo, dopo averlo setacciato. Se non possedete la planetaria, effettuate l’intera operazione in una ciotola grande, usando le fruste elettriche, ma fermatevi ogni 5 minuti per permettere al motore di raffreddarsi leggermente.

• Aggiungete la scorza grattugiata del limone, i semi e la polpa del baccello di vaniglia e continuate a montare, finché otterrete una massa compatta, gonfia e molto spumosa: ci vorranno circa 15 minuti.

• In una ciotola a parte setacciate la farina, il cremor tartaro e lo zucchero a velo che resta, poi aggiungete un pizzico di sale e mescolate. Uniteli poco alla volta e mescolando delicatamente dal basso verso l’alto, con movimenti molto lenti, per non smontare il composto.

• Versatelo piano in uno stampo per ‘Chiffon cake’, senza imburrarlo o infarinarlo. Non battetelo, ma livellatelo con una spatola, poi mettetelo in forno statico preriscaldato a 180°C per 35-40 minuti. Provate la cottura con uno stecchino lungo: se esce asciutto potete togliere la torta dal forno, altrimenti prolungate la cottura per qualche minuto.

• Quando la torta si sarà appena intiepidita, girate lo stampo e appoggiatelo su un tagliere, aprendo gli appositi piedini. Appena il dolce è freddo, passate la lama lunga e stretta di un coltello tra parete e il dolce, staccatelo dallo stampo e appoggiatelo sul vassoio da portata.

• Decorate l’Angel cake con la panna, che avrete montato con circa metà dose di zucchero a velo, e i frutti di bosco, lavati e perfettamente asciugati. Servite la torta dopo averla spolverizzata con lo zucchero a velo avanzato setacciato.  

Quante torte squisite e sfiziose, semplici, economiche e veloci, si possono preparare con il forno? L’Angel Cake è una di queste! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), e venivano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto delle torte casalinghe, di quei dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! L’Angel Cake è un dolce preparato al forno che non vi stancherà mai: fragrante e golosissimo, è ottima per il risveglio della colazione, o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. Si presta ottimamente per rallegrare, insieme a un buon tè o una cioccolata bollente, un pomeriggio con gli amici. Provate l’Angel Cake accompagnata da una salsina a base di vaniglia, spolverizzata di zucchero a velo o servita con accanto una pallina di gelato alla crema o alla frutta. Se siete in cerca di un’idea golosa per un’occasione speciale, l’Angel Cake fa sicuramente per voi. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• Se non riuscite a trovare il classico stampo da Angel cake o Chiffon cake (18 cm di diametro del fondo e 23 cm in alto, alto 10 cm e con foro centrale) potete utilizzare un normale stampo da ciambella con pareti il più possibile lisce, e che abbia più o meno le stesse misure. Imburratelo e infarinatelo prima di versarvi il composto e quando la torta è cotta sfornatela, girate lo stampo e appoggiatelo su un paio di spessori: questi faranno le veci dei piedini, così che l’aria possa circolare liberamente e l’Angel cake si possa raffreddare in modo adeguato. 

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 19 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare