Come togliere il torsolo a una pera

  1. Se la ricetta prevede l’utilizzo di metà di una pera, adagiatela su un tagliere appoggiata in verticale e dividetela in due con un coltello ben affilato. Se il frutto non resta stabile in verticale sul tagliere, tagliate la parte finale per pareggiare la superficie di appoggio.
  2. Munitevi di un cucchiaino o di un accessorio per svuotare il melone (entrambi di metallo) ed eliminate la parte centrale della pera in cui troverete i semi. Lo svuota-melone è lo strumento perfetto nel caso in cui la polpa del vostro frutto sia più acerba, mentre il cucchiaio è sufficiente nel caso la pera sia morbida.
  3. Praticate un taglio a “V” non troppo grande attorno ai bordi del picciolo, sempre con il coltello affilato. Utilizzando sempre lo stesso coltello, o un pelapatate, sbucciate la vostra pera ripassando più volte anche sul fondo.
  4. Se la ricetta prevede l’utilizzo di una pera intera, per prima cosa, con un pelapatate pelate perfettamente il frutto. Cominciando dal fondo della pera, con uno svuota-melone o un cucchiaino (di metallo) penetrate all’interno del frutto scavando un buco fino a quando non avrete rimosso il torsolo.

Come togliere il torsolo a una pera: una operazione che sembra banale ma che lo è solo con l’aiuto dei giusti accessori e della tecnica appropriata.

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo

I consigli di Valentina

• Potete utilizzare anche un levatorsoli in acciaio (un tubo di metallo cavo): lo adagerete sopra il picciolo della pera e spingerete verso il fondo fino a trapassare l’intero frutto. Ruotatelo più volte, quindi estraetelo. 

• Se non utilizzate subito la pera per la vostra ricetta, adagiatela n una ciotola di acqua fredda con del succo di limone. Altrimenti si ossiderà diventando scura.

Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}